social network

Maggiore visibilità su Instagram

Maggiore visibilità su Instagram

Un buon tasso di engagement è fondamentale per ottenere maggiore visibilità su Instagram.

Instagram è oggi una delle piattaforme più grandi e più frequentate. Da giugno 2018, ha oltre un miliardo di utenti attivi e la metà di loro sono attivi ogni giorno.

Instagram è una piattaforma di marketing visuale molto specifica e i dati precedenti mostrano che ha un pubblico molto coinvolto.

Tuttavia, con così tanti brand in competizione per ottenere più visibilità su Instagram, come ti assicuri la visibilità? Nel 2020 è necessario tenere conto di fattori come il nuovo algoritmo. Sarà lui a darti visibilità.

Il nuovo algoritmo di Instagram

Con il nuovo algoritmo, si stima che solo il 10% del suo pubblico veda le pubblicazioni. Ecco perché ottenere maggiore visibilità su Instagram è diventata una delle preoccupazioni principali.

Maggiore è l’interazione con l’utente che carica il contenuto, prima lo vedrai.

  • Il nuovo algoritmo premia le interazioni, ecco perché mostra le pubblicazioni con più interazione.
  • Più recente è il tuo post, maggiore è la probabilità che tu ottenga visibilità su Instagram. L’algoritmo dà la priorità ai nuovi contenuti rispetto alle pubblicazioni precedenti.

Abbiamo chiaro che velocità e impegno sono fondamentali per ottenere visibilità su Instagram, ma c’è di più.

Il nuovo algoritmo conta tutte le interazioni ricevute, incluse quelle nelle storie o nelle dirette, e usa i risultati per darti maggiore visibilità su Instagram.

Tecniche per ottenere maggiore visibilità su Instagram

La cosa più normale per ottenere visibilità su Instagram è concentrarsi innanzitutto sul tasso di engagement.

Interagisci quotidianamente con account simili o del tuo settore

La regola base di Instagram è che l’engagement alimenta l’engagement. Quindi quando interagisci con altri utenti aumenterai automaticamente le possibilità di essere visto.

Tuttavia, l’engagement che generi è importante quanto la qualità, quindi dovresti dedicare parte del tuo tempo alla selezione di account specifici che ti danno davvero valore.

Ad esempio, se il profilo della tua azienda è un brand di moda, interagisci con altri brand di moda, influencer in questo settore, ecc. In questo modo ti farai conoscere al pubblico giusto che avrà un certo interesse per i tuoi contenuti.

Includi hashtag a coda lunga

Gli hashtag a coda lunga sono specifici e dettagliati. Ciò significa che riflettono in modo più accurato il contesto del tuo post.

Immagina di pubblicare una foto di un edificio postmoderno che ha attirato la tua attenzione. È possibile utilizzare l’hashtag #architettura con 86.491.936 pubblicazioni associate oppure #postmodernarchitecture, che ha 8.739 pubblicazioni associate. Idealmente, includi il secondo.

Sono hashtag molto simili, ma la seconda coda lunga ha molti meno post, il che significa che i tuoi contenuti hanno maggiori probabilità di essere scoperti e ottenere “Mi piace” e commenti.

Scrivi didascalie migliori

Ottenere maggiore visibilità su Instagram dipende anche dalla qualità dei contenuti e dalle tecniche persuasive per ottenere una maggiore partecipazione.

Una buona didascalia contestualizzerà la tua foto, mostrerà la personalità del brand e attirerà il tuo pubblico.

Per ottenere maggiore visibilità su Instagram grazie alla tua didascalia, assicurati di includere anche una CTA. Poni una domanda o incoraggia gli utenti a taggare un amico.

Più persone e meno oggetti

Sapevi che le foto con i volti ottengono il 38% di “Mi piace” in più rispetto a quelle senza volti? Pubblicare foto di persone è un’alternativa semplice ed eccellente per ottenere maggiore visibilità su Instagram.

Non importa cosa stai vendendo o promuovendo. Puoi sempre integrare i volti in modo che includano valore. Ciò aumenterà la credibilità e probabilmente invoglierà l’utente per interagire con la pubblicazione.

Rispondi ai commenti

Rispondere ai commenti è essenziale per mantenere una conversazione regolare, costruire una relazione con i tuoi follower e aiutare la tua pubblicazione a raggiungere la cima di tutti i feed.

Quando rispondi ai commenti di Instagram, l’algoritmo riconosce il tuo post come un elemento di valore. Valuta i tuoi contenuti come interessanti per gli altri.

Trova il momento migliore per pubblicare

Per ottenere maggiore visibilità su Instagram è essenziale rilevare i migliori tempi di pubblicazione.

Idealmente, dovresti andare alle statistiche del tuo profilo e osservare il tuo pubblico. Chi è, a che ora è più attivo, quali giorni della settimana sono migliori, ecc.

Usa le storie

Non puoi parlare del engagement di Instagram senza parlare di storie. Aumentare la partecipazione degli utenti attraverso questa risorsa è essenziale se si desidera ottenere maggiore visibilità su Instagram.

Oltre a utilizzare gli hashtag e la posizione, se desideri che la tua pubblicazione ottenga più partecipazione nella prima ora, devi condividerla nelle tue storie.

La cosa migliore è cercare di creare un po’ di mistero e intrighi e non fornire tutte le informazioni sulla foto nella stessa storia.

Sii coerente

Secondo vari studi, i principali brand pubblicano in media 1,5 volte al giorno su Instagram. Sebbene pubblicare post frequentemente sia importante, non devi bombardare i tuoi follower con contenuti.

Niente è fastidioso come un brand che pubblica costantemente contenuti inutili.

Assicurati anche di essere coerente con il contenuto che pubblichi. Pensa a tutto, da sottotitoli, filtri, angoli, colori, illuminazione, ecc. Sviluppa un’identità visuale unica, in modo che quando gli utenti vedono le tue foto, riconoscano immediatamente il tuo brand.

Non dimenticare la posizione

Oltre agli hashtag, puoi anche utilizzare i tag geografici per rendere visibili i tuoi post e le tue storie. Quindi, gli utenti possono visualizzare i tuoi contenuti quando cercano posizioni specifiche.

Spero che questa guida possa esserti utile per migliorare il tuo profilo Instagram.

Affidarsi ad un Social Media Manager certificato, ti permetterà di raggiungere un elevato numero di contatti e non ti farà sprecare denaro!

Contatti:


Facebook


Instagram


Linkedin


Whatsapp

Errori nell’online marketing

Errori nell'online marketing

Nell’era moderna, è assurdo pensare di sviluppare un business senza avvalersi degli strumenti e le potenzialità che internet offre alle imprese. Commettere questi errori nell’online marketing, potrebbe costituire un vero e proprio handicap.

Fortunatamente (o sfortunatamente), in Italia, sono davvero poche le imprese che usano a dovere l’online. Per cui emergere è ancora possibile, e il gioco si farà sempre più duro con il passare del tempo, fino a far diventare il web marketing non più una novità, ma la normalità.

Oggi, voglio illustrarti alcuni tra gli errori nell’online marketing da evitare assolutamente se vuoi far crescere la tua attività sfruttando a pieno il potenziale di internet.

Usare male i social network

I social network fanno parte della nostra quotidianità, sia nella vita privata che nel business. Sono molte le aziende che hanno aperto una pagina su un social network, con lo scopo di comunicare e vendere i propri prodotti.

Il problema è che la maggior parte delle aziende sui social (soprattutto su Facebook), tenta di usare queste piattaforme come se fossero piazze in cui fare volantinaggio, senza neanche investire 1 € in ads.

Come spiego nell’articolo “Pubblicità online”, approcciarsi ad un social network senza avere un piano in mente, equivale ad andare a tentativi. Il fallimento è pressoché certo e dire: “Facebook non funziona”, è l’epilogo per molti imprenditori che tentano di cavalcare il social blu da 30 milioni e rotti di iscritti in Italia.

Prima di tutto bisogna mettersi in testa che i social network non sono una bacheca dove postare pubblicità a casaccio, dato che rischi solo di danneggiare la tua immagine. Bisogna mettersi in testa che se si vuole guadagnare l’attenzione del cliente potenziale bisogna rendersi utili, creando contenuti che li attirino e li fidelizzino.

L’acquisto è la naturale conseguenza di un lavoro fatto bene.

Detto questo, sarebbe un vero peccato impegnarsi tanto nel creare contenuti utili se poi questi non venissero visti da chi potrebbe beneficiarne.

Motivo per cui, se vuoi capitalizzare al massimo gli sforzi fatti per la creazione dei contenuti sui social, devi impegnarti per divulgarli al massimo, prevedendo anche un budget per spingere quei contenuti via ads.

Non investire sul proprio sito web

I social network fanno parte della nostra quotidianità, sia nella vita privata che nel business. Sono molte le aziende che hanno aperto una pagina su un social network, con lo scopo di comunicare e vendere i propri prodotti.

Il problema è che la maggior parte delle aziende sui social (soprattutto su Facebook), tenta di usare queste piattaforme come se fossero piazze in cui fare volantinaggio, senza neanche investire 1 € in ads.

Come spiego nell’articolo “Pubblicità online”, approcciarsi ad un social network senza avere un piano in mente, equivale ad andare a tentativi. Il fallimento è pressoché certo e dire: “Facebook non funziona”, è l’epilogo per molti imprenditori che tentano di cavalcare il social blu da 30 milioni e rotti di iscritti in Italia.

Prima di tutto bisogna mettersi in testa che i social network non sono una bacheca dove postare pubblicità a casaccio, dato che rischi solo di danneggiare la tua immagine. Bisogna mettersi in testa che se si vuole guadagnare l’attenzione del cliente potenziale bisogna rendersi utili, creando contenuti che li attirino e li fidelizzino.

L’acquisto è la naturale conseguenza di un lavoro fatto bene.

Detto questo, sarebbe un vero peccato impegnarsi tanto nel creare contenuti utili se poi questi non venissero visti da chi potrebbe beneficiarne.

Motivo per cui, se vuoi capitalizzare al massimo gli sforzi fatti per la creazione dei contenuti sui social, devi impegnarti per divulgarli al massimo, prevedendo anche un budget per spingere quei contenuti via ads.

Non avere una landing page

In aiuto del sito web, c’è un altro elemento fondamentale per aumentare la tua efficacia online, soprattutto quando si parla di costruire una lista di contatti e di vendere: le landing pages.

Le landing pages sono pagine specifiche, realizzate per obiettivi precisi, come:

  • iscrizione alla newsletter
  • iscrizione ad un webinar
  • richiesta contatto commerciale
  • vendita di prodotti e servizi

Le landing pages sono pagine web, come lo sono le pagine che formano un sito web, ma la differenza è enorme. Essendo una pagina molto focalizzata su uno specifico obiettivo, è in grado di convertire un maggior numero di persone in iscritti o clienti paganti (conversioni). Per cui se non stai usando le landing pages per le tue campagne di web marketing, è ora di iniziare.

Non investire nelle pubblicità online

Creare contenuti sui social, scrivere articoli sul proprio blog, aggiornare il proprio sito web e catalogo prodotti, sono attività inutili se ciò che produci non viene visto da nessuno. Se nessuno legge o vede ciò che dici, nessuno compra ciò che vendi.

La figura del Social media manager, si occupa di crearti una reputazione forte online e sfruttare le campagne pubblicitarie per creare contatti ogni giorno.

Per questo l’advertising online è necessario per diffondere e amplificare ciò che fai di buono. Le due principali piattaforme di advertising sono Google Ads e Facebook Ads (“Migliorare pagina Facebook”).

Google Ads è formidabile quando si tratta di intercettare persone che cercano delle parole chiave (keywords) legate al tuo prodotto. Facebook Ads è più indicato quando vuoi mostrare ad un target il tuo messaggio, anche se non ti sta cercando. Facebook Ads inoltre è necessario se vuoi far crescere la tua Pagina Facebook aziendale.

Diversificare il traffico

Avere un solo cliente che genera buona parte del tuo fatturato può essere una lama a doppio taglio. Per questo è bene allargare più possibile il raggio d’ azione e crearsi diverse entrate.

Se ad esempio un cliente genera il 50% del tuo fatturato, quando se ne andrà, ti troverai privato della maggior parte del fatturato. Stesso discorso vale per il web. Se ad oggi ricevi la maggior parte di traffico da un solo canale (come potrebbe essere Google o Facebook), il giorno che le “cose gireranno male”, ti troverai con un brusco calo di traffico e di conseguenza di contatti e vendite.

Tradotto, riduzione drastica del fatturato.

La cosa è ancora peggiore quando si tratta di un canale “non proprietario”, su cui quindi non hai un controllo. Ad esempio: Facebook può cambiare l’algoritmo (succede in continuazione), così come anche Google. Sono cose su cui non hai controllo e se Google decide che dalla prima pagina finisci nella decima, si creano problemi importanti.

Sfrutta tutte le fonti di traffico che puoi, senza fossilizzarti su una sola. Il web è in continua evoluzione, devi tenerne conto.

Pensare che sia facile o troppo difficile

Pensare che sia difficile fare marketing per la propria impresa è la scusa che trova chi non vuole farlo. Questa scelta però, può compromettere il futuro della tua attività.

Vale lo stesso per chi dice di non avere il tempo per il marketing.

Ma al mercato questo non interessa.

Fare marketing è una necessità, per ogni azienda, anche la più piccola. Oggi grazie al web, tutti possiamo fare marketing.

Ovviamente le cose non accadono da sole ed i risultati non si ottengono schiacciando un bottone. In alcuni casi avrai bisogno di delegare a dei professionisti, in altri casi dovrai formarti, studiare e fare delle cose in prima persona.

Pensare che sia facile ti porta a commettere molti errori di valutazione, come ad esempio scegliere il “primo che capita tanto sono tutti uguali” per realizzare il tuo sito web o per fare una campagna di web marketing.

Non si tratta di facile o difficile, si tratta di fare o non fare.

Quanti di questi errori nell’online marketing sono presenti nel tuo marketing online? Fammelo sapere con un commento qua sotto e troveremo insieme le soluzioni più adatte a te!

Tattoo e Digital marketing

Tattoo e Digital marketing

L’arte dei tatuaggi può espandersi a dismisura grazie ad una strategia di Digital marketing, mirata a creare nuovi contatti. Affidandoti ad un Social media manager, l’accoppiata tattoo e Digital marketing, farà riempire il tuo studio di clienti.

Immagine coordinata​

La prima cosa da fare per il tuo tattoo studio è creare un’immagina coordinata di valore e che esprima al meglio il tuo potenziale. Logo professionale, sito web ad alta conversione, profili social curati e aggiornati con contenuti di valore. La tua immagine online deve risultare uniforme e affidabile in ogni suo aspetto.

Tattoo e pubblicità​

Tattoo e Digital marketing vanno a braccetto con le campagne pubblicitarie. Se hai un piccolo budget da dedicare in advertising per il tuo tattoo studio, è fondamentale investirlo principalmente in Facebook ads. Questa mossa ti permette di raggiungere un numero molto elevato di possibili clienti in target con il tuo lavoro. Una volta che il possibile cliente clicca sul tuo annuncio, viene mandato sul sito web e qui, se il tuo sito è concepito come si deve, avviene la conversione.

Il sito web

Il sito web è la tua vetrina ed è il luogo dove il cliente decide se acquistare o meno.

Il sito internet del vostro studio tattoo dev’essere funzionale, facile da navigare, ben strutturato, con belle immagini/video dei vostri lavori e, aspetto più importante, deve raccontare la storia dei tatuatori, creando fiducia nel cliente. Inoltre, deve essere dinamico, tenuto aggiornato e realizzato in ottica SEO, in modo da poter essere ben posizionati su Google.

Strategie pubblicitarie offline

L’immagine online è essenziale per mandare avanti l’attività ma sarebbe bene abbinarci anche qualche iniziativa offline, da toccare con mano.

Dimostrazioni dal vivo, volantini, partecipazione a eventi vari, possono essere idee interessanti per conoscere il vostro studio.

Queste iniziative rimangono valide nel 2020 ma ricorda, credi ed investi nei social perché hanno un potenziale unico al giorno d’oggi e il tuo studio di tatuaggi non può farne a meno.

Contatti:


Facebook


Instagram


Linkedin


Whatsapp

Presenza Online: Importanza

Presenza online: importanza

Oggi le aziende, grandi o piccole che siano, devono avere una forte presenza online: è lo stesso mercato che lo chiede. Ogni giorno migliaia di potenziali clienti, ancora prima di scegliere un servizio o un prodotto, si informano, cercando informazioni su Google. Vanno a vedere foto su Instagram e Facebook. Non tutti però hanno la capacità di “comunicare bene” online.

Perché è importante avere un sito web?

Farti trovare
in questo stesso momento, qualcuno sta cercando su Google il tuo prodotto o servizio: perché perdere questa opportunità di business?

Comunicare
Essere presenti sul web vuol dire comunicare e farsi conoscere.

Stare al passo con i tempi
il mercato richiede sempre più servizi innovativi. Come puoi spacciare la tua azienda come innovativa e moderna se non è presente sul web?

Offrire servizi in modalità diverse
offri la possibilità, ad esempio, di prenotare un 
appuntamento anche online: offrirai un servizio comodo, apprezzato e che ti porterà lavoro attraverso il web.

Perché un’azienda dovrebbe avere una presenza online sui social?

social network rappresentano un canale di comunicazione fondamentale per poter attuare una strategia efficace. Al giorno d’oggi sempre più persone utilizzano la rete e le aziende non possono lasciarsi sfuggire questa opportunità di crescita e visibilità. I social network crescono di giorno in giorno e grazie ad essi le aziende, con una forte presenza online, possono farsi conoscere da utenti interessati e avere maggiori opportunità di incrementare il loro business. Inoltre, permettono di velocizzare la diffusione delle informazioni che si desidera veicolare. L’azienda ogni giorno può entrare in contatto con migliaia di potenziali clienti e costruire interazioni con loro. Costruire un legame con un utente vuol dire farlo sentire parte di un gruppo, parte del brand, generando fiducia.

Perché affidarsi ad un Social Media Manager?

Le parole chiave che regolano il modus operandi di un buon Social Media Manager sono analisi, obiettivi, strategie, pianificazione. È molto più efficace un approccio strategico globale che coordina e gestisce i vari elementi che compongono il progetto, con competenze trasversali che si occupa della gestione delle pagine social. Questo ti dà il vantaggio di un referente unico che pensa a tutto, segue il progetto nel suo insieme e opera in un’ottica di sviluppo generale del marketing e della comunicazione d’impresa sul medio-lungo periodo. Un Social Media Manager ti guida verso la trasformazione digitale con un unico obiettivo: far crescere la tua azienda.