pubblicità online

Errori nell’online marketing

Errori nell'online marketing

Nell’era moderna, è assurdo pensare di sviluppare un business senza avvalersi degli strumenti e le potenzialità che internet offre alle imprese. Commettere questi errori nell’online marketing, potrebbe costituire un vero e proprio handicap.

Fortunatamente (o sfortunatamente), in Italia, sono davvero poche le imprese che usano a dovere l’online. Per cui emergere è ancora possibile, e il gioco si farà sempre più duro con il passare del tempo, fino a far diventare il web marketing non più una novità, ma la normalità.

Oggi, voglio illustrarti alcuni tra gli errori nell’online marketing da evitare assolutamente se vuoi far crescere la tua attività sfruttando a pieno il potenziale di internet.

Usare male i social network

I social network fanno parte della nostra quotidianità, sia nella vita privata che nel business. Sono molte le aziende che hanno aperto una pagina su un social network, con lo scopo di comunicare e vendere i propri prodotti.

Il problema è che la maggior parte delle aziende sui social (soprattutto su Facebook), tenta di usare queste piattaforme come se fossero piazze in cui fare volantinaggio, senza neanche investire 1 € in ads.

Come spiego nell’articolo “Pubblicità online”, approcciarsi ad un social network senza avere un piano in mente, equivale ad andare a tentativi. Il fallimento è pressoché certo e dire: “Facebook non funziona”, è l’epilogo per molti imprenditori che tentano di cavalcare il social blu da 30 milioni e rotti di iscritti in Italia.

Prima di tutto bisogna mettersi in testa che i social network non sono una bacheca dove postare pubblicità a casaccio, dato che rischi solo di danneggiare la tua immagine. Bisogna mettersi in testa che se si vuole guadagnare l’attenzione del cliente potenziale bisogna rendersi utili, creando contenuti che li attirino e li fidelizzino.

L’acquisto è la naturale conseguenza di un lavoro fatto bene.

Detto questo, sarebbe un vero peccato impegnarsi tanto nel creare contenuti utili se poi questi non venissero visti da chi potrebbe beneficiarne.

Motivo per cui, se vuoi capitalizzare al massimo gli sforzi fatti per la creazione dei contenuti sui social, devi impegnarti per divulgarli al massimo, prevedendo anche un budget per spingere quei contenuti via ads.

Non investire sul proprio sito web

I social network fanno parte della nostra quotidianità, sia nella vita privata che nel business. Sono molte le aziende che hanno aperto una pagina su un social network, con lo scopo di comunicare e vendere i propri prodotti.

Il problema è che la maggior parte delle aziende sui social (soprattutto su Facebook), tenta di usare queste piattaforme come se fossero piazze in cui fare volantinaggio, senza neanche investire 1 € in ads.

Come spiego nell’articolo “Pubblicità online”, approcciarsi ad un social network senza avere un piano in mente, equivale ad andare a tentativi. Il fallimento è pressoché certo e dire: “Facebook non funziona”, è l’epilogo per molti imprenditori che tentano di cavalcare il social blu da 30 milioni e rotti di iscritti in Italia.

Prima di tutto bisogna mettersi in testa che i social network non sono una bacheca dove postare pubblicità a casaccio, dato che rischi solo di danneggiare la tua immagine. Bisogna mettersi in testa che se si vuole guadagnare l’attenzione del cliente potenziale bisogna rendersi utili, creando contenuti che li attirino e li fidelizzino.

L’acquisto è la naturale conseguenza di un lavoro fatto bene.

Detto questo, sarebbe un vero peccato impegnarsi tanto nel creare contenuti utili se poi questi non venissero visti da chi potrebbe beneficiarne.

Motivo per cui, se vuoi capitalizzare al massimo gli sforzi fatti per la creazione dei contenuti sui social, devi impegnarti per divulgarli al massimo, prevedendo anche un budget per spingere quei contenuti via ads.

Non avere una landing page

In aiuto del sito web, c’è un altro elemento fondamentale per aumentare la tua efficacia online, soprattutto quando si parla di costruire una lista di contatti e di vendere: le landing pages.

Le landing pages sono pagine specifiche, realizzate per obiettivi precisi, come:

  • iscrizione alla newsletter
  • iscrizione ad un webinar
  • richiesta contatto commerciale
  • vendita di prodotti e servizi

Le landing pages sono pagine web, come lo sono le pagine che formano un sito web, ma la differenza è enorme. Essendo una pagina molto focalizzata su uno specifico obiettivo, è in grado di convertire un maggior numero di persone in iscritti o clienti paganti (conversioni). Per cui se non stai usando le landing pages per le tue campagne di web marketing, è ora di iniziare.

Non investire nelle pubblicità online

Creare contenuti sui social, scrivere articoli sul proprio blog, aggiornare il proprio sito web e catalogo prodotti, sono attività inutili se ciò che produci non viene visto da nessuno. Se nessuno legge o vede ciò che dici, nessuno compra ciò che vendi.

La figura del Social media manager, si occupa di crearti una reputazione forte online e sfruttare le campagne pubblicitarie per creare contatti ogni giorno.

Per questo l’advertising online è necessario per diffondere e amplificare ciò che fai di buono. Le due principali piattaforme di advertising sono Google Ads e Facebook Ads (“Migliorare pagina Facebook”).

Google Ads è formidabile quando si tratta di intercettare persone che cercano delle parole chiave (keywords) legate al tuo prodotto. Facebook Ads è più indicato quando vuoi mostrare ad un target il tuo messaggio, anche se non ti sta cercando. Facebook Ads inoltre è necessario se vuoi far crescere la tua Pagina Facebook aziendale.

Diversificare il traffico

Avere un solo cliente che genera buona parte del tuo fatturato può essere una lama a doppio taglio. Per questo è bene allargare più possibile il raggio d’ azione e crearsi diverse entrate.

Se ad esempio un cliente genera il 50% del tuo fatturato, quando se ne andrà, ti troverai privato della maggior parte del fatturato. Stesso discorso vale per il web. Se ad oggi ricevi la maggior parte di traffico da un solo canale (come potrebbe essere Google o Facebook), il giorno che le “cose gireranno male”, ti troverai con un brusco calo di traffico e di conseguenza di contatti e vendite.

Tradotto, riduzione drastica del fatturato.

La cosa è ancora peggiore quando si tratta di un canale “non proprietario”, su cui quindi non hai un controllo. Ad esempio: Facebook può cambiare l’algoritmo (succede in continuazione), così come anche Google. Sono cose su cui non hai controllo e se Google decide che dalla prima pagina finisci nella decima, si creano problemi importanti.

Sfrutta tutte le fonti di traffico che puoi, senza fossilizzarti su una sola. Il web è in continua evoluzione, devi tenerne conto.

Pensare che sia facile o troppo difficile

Pensare che sia difficile fare marketing per la propria impresa è la scusa che trova chi non vuole farlo. Questa scelta però, può compromettere il futuro della tua attività.

Vale lo stesso per chi dice di non avere il tempo per il marketing.

Ma al mercato questo non interessa.

Fare marketing è una necessità, per ogni azienda, anche la più piccola. Oggi grazie al web, tutti possiamo fare marketing.

Ovviamente le cose non accadono da sole ed i risultati non si ottengono schiacciando un bottone. In alcuni casi avrai bisogno di delegare a dei professionisti, in altri casi dovrai formarti, studiare e fare delle cose in prima persona.

Pensare che sia facile ti porta a commettere molti errori di valutazione, come ad esempio scegliere il “primo che capita tanto sono tutti uguali” per realizzare il tuo sito web o per fare una campagna di web marketing.

Non si tratta di facile o difficile, si tratta di fare o non fare.

Quanti di questi errori nell’online marketing sono presenti nel tuo marketing online? Fammelo sapere con un commento qua sotto e troveremo insieme le soluzioni più adatte a te!

Migliorare pagina Facebook

Migliorare pagina Facebook

Avete creato una pagina Facebook da un po’ di tempo ma i vostri contenuti fanno molta fatica a raggiungere nuove persone? Iniziamo col dire che è una cosa molto frequente, questo perché non basta aprire una pagina e pubblicare qualche post per attirare fans, c’è bisogno di curare vari aspetti e stimolare l’attività al suo interno. 

Iniziamo da uno degli aspetti più importanti che riguardano una pagina Facebook, ovvero il design e l’estetica. Quando si entra in un profilo o una pagina l’impatto visivo è sicuramente fondamentale, per cui bisogna prendersi del tempo per curare ogni dettaglio.

Estetica e design

L’immagine di profilo e l’immagine di copertina sono sicuramente le prime caratteristiche che saltano all’occhio quando si apre una pagina Facebook, ancor prima dei contenuti.

Per l’immagine di profilo è consigliabile inserire una foto che ritragga il vostro viso. Nel caso di una pagina aziendale potreste optare per il logo della società. L’aspetto fondamentale è che l’immagine deve essere perfetta e far capire subito che tipi di contenuti verranno trovati all’ interno.

L’immagine di copertina deve essere scelta con molta cura e deve essere la più rappresentativa in assoluto, poiché è quella che occupa più spazio. Importante inserire le eventuali scritte e simboli più rappresentativi nel centro in quanto, da smartphone, risulteranno ben visibili.

Contenuti di qualità

Dopo l’estetica, arrivano i contenuti che vanno curati con la stessa importanza. Bisogna pubblicare con una certa costanza, il che vuol dire che ogni giorno vanno inseriti dei contenuti che diano valore ai followers.

Non bisogna dimenticare di inserire all’ interno dei post qualche hashtag in modo da renderli più reperibili dagli utenti che fanno ricerche su Facebook.

Per quanto riguarda la tipologia di contenuti, valide alternative sono GIF, immagini e video. Affidarvi ad un Social media manager specializzato vi darà la certezza di avere sulla vostra pagina Facebook contenuti di valore.

Sponsorizzare pagina Facebook

Uno dei modi più veloci ed efficaci per far conoscere una pagina Facebook è quella di sponsorizzarla. Ho preparato un articolo, qui, dove spiego le modalità di pubblicità presenti online.

Si tratta senza ombra di dubbio del metodo che porta maggiori risultati nel minor tempo possibile. Andrai a “colpire” un vasto pubblico composto solo ed esclusivamente di persone interessate ai tuoi prodotti o servizi. Questo è reso possibile dalla targhetizzazione messa a punto da un professionista per la vostra attività.

Il consiglio finale è quello di provare a combinare tutti quelli elencati fino ad ora per ottenere il massimo e avere un buon numero di fan a cui proporre i propri contenuti.

Tu come comunichi su Facebook? E su gli altri canali social? Fammelo sapere con un commento qua sotto e troveremo insieme le soluzioni più adatte a te!

Pubblicità Online

Pubblicità Online

Nessuna azienda, oggi più che mai, può permettersi di tralasciare la pubblicità online e sperare di espandersi ed incrementare le proprie vendite. La creazione di una forte presenza online è fondamentale, ma da sola non basta ad incrementare notevolmente i tuoi clienti.

L'importanza della pubblicità online

Con l’avvento dei social network il concetto stesso di pubblicità è stato rivisto e ridefinito, diventando, ancora più di prima, un importante strumento di comunicazione. (Qui ti spiego nel dettaglio i vantaggi di portare online la tua attività)

Oggi la pubblicità passa tramite Google e Facebook. Inoltre, condurre una pubblicità targettizzata aumenta il successo della campagna del 65% rispetto a una tipologia di pubblicità generica.

Altri studi affermano che la pubblicità influisce e modifica i nostri gusti.

Tramite i social oggi è possibile condurre pubblicità che sono in grado di amplificare in modo impressionate un messaggio lanciato apparentemente nel vuoto, raggiungendo il giusto target dell’attività che si vuole promuovere, in modo impareggiabile rispetto alle altre strategie marketing.

Perciò sì: la pubblicità online è attualmente una risorsa molto importante, per ogni tipo di azienda e professionista.

Requisiti

La pubblicità online, se fatta con professionalità, può essere un’arma veramente efficace per emergere sul mercato e per distinguere il proprio prodotto o servizio da quello degli altri concorrenti. Per condurre una buona pubblicità, è necessario rispettare alcune regole:

  • Qualità percepita. Dobbiamo un bel prodotto o servizio. Questo non significa che sia necessario avere i migliori prodotti o servizi sul mercato ma è importante che il consumatore abbia un’elevata qualità percepita. La qualità percepita differisce dalla qualità oggettiva perché è lo stesso consumatore a farsi un’idea sul prodotto o servizio propostogli e da quello valuterà tutto il vostro operato.
  • Condurre un adeguato studio del mercato e del target per poter comprendere chi potrebbe essere interessato al nostro prodotto o servizio offerto. Il consumatore infatti ha bisogno, di prodotti che vengono studiati e costruiti per lui e la pubblicità ha il compito di dare al prodotto o servizio un’identità in cui il potenziale consumatore possa rispecchiarsi e possa trovare la soluzione alla sua ricerca.
  • Affidarsi a professionisti del settore pubblicitario. Scegliere un Social media manager certificato è molto importante. Un professionista tende a creare il giusto investimento senza far spendere denaro inutile o poco redditizio. Riesce inoltre a capire la strategia marketing migliore per pubblicizzare quel determinato prodotto.

Oltre a questo, è necessario avere un sito web creato per conversione dei visitatori, lavorare sui contenuti (immagini o video), usare le tecniche di scrittura persuasiva e della SEO, i colori giusti, le parole chiave ideali e molto altro. Ad ogni modo, è utile considerare che i risultati raggiunti possono variare in base ai propri specifici obiettivi, nonché alla scelta del “tipo di pubblicità” e della piattaforma scelta.

Esempi di pubblicità online

La pubblicità online offre un’ampia scelta di possibilità: è possibile optare per le “campagne display”, per quelle “video”, per gli annunci, per la pubblicità sulle pagine di ricerca di Google e per la sponsorizzazione sui social network. Quest’ultima in particolare, può rivelarsi molto performante e dare molti risultati.

Pertanto, le opportunità non mancano, né tanto meno i risultati e i vantaggi. Dopo aver studiato il proprio target, prefissato degli obiettivi e stabilito un budget, ogni azienda o professionista può trovare la soluzione migliore per le proprie campagne promozionali.

In conclusione, non possiamo fare altro che confermare che l’advertising sul web è ormai importante e praticamente fondamentale per ogni brand.

Tu hai già pensato alla promozione online? Richiedi un report gratuito, ti illustrerò i punti deboli della tua comunicazione online e insieme troveremo il servizio perfetto per te.